Logo 1
logo 2
Consulente Ispirativa Olistica
Vai ai contenuti

Multi-Realtà

armonia studio olistico
  
Questo Blog e stato da subito un mezzo per diffondere urgenze intuitive ed il primo articolo di questo 2020 ha l'urgenza di esplorare con maggiore profondità lo strumento suono, artefice quotidiano di tante consapevolezze.

Capita anche a voi di entrare nel pensiero comune che nelle nostre vite ci sia sempre qualcosa da correggere o migliorare?
Interessante come questo mantenga un costante stato di attesta e di sospensione, a volte quasi di allerta. Come se, ciechi al valore di ciò che abbiamo a disposizione, nutrissimo l'ansiogena l'illusione che non è mai il tempo della riuscita, posponendo la realizzazione a inarrivabili tempi futuri con l'inevitabile risultato di una lacerante frustrazione nella profondità dell'Essere.
Anche queste stesse parole hanno radice nell'illusorio errore del presente, nella distorsione chiamata; forma pensiero, pensiero collettivo, egregora, molti nomi con un unico effetto a cui da tempo immemorabile ci siamo abituati, non permettere la messa a fuoco di ciò che siamo!

“Come l'abile costruttore a cui e stato commissionata una grande opera dal signor Universo, convinti di non avere materiale in magazzino continuiamo ad acquistare merce, conoscenza, disciplina, tecniche e strumenti senza aver controllato che in casa abbiamo stipato ogni sorta di materiale necessario.”

Pensiamo e crediamo di vivere una realtà fissa, immutabile, a volte senza scampo, ma la sostanza di questa è determinata dai nostri processi di pensiero, organizzati e spesso abitudinari, che continuamente ricreano intorno a noi ciò che già conosciamo in relazione a quanto ci identifichiamo nelle esperienze e nello stato mentale che abbiamo assunto come nostro. Questa proiezione personale attrae tutta la nostra attenzione e crea lo spazio necessario alla realtà per manifestarsi così come la conosciamo in questo tempo.
Nel riconoscere che la proiezione origina da noi, possiamo affermare che iniziamo a vedere un piano più ampio dove lo stato di coscienza è cristallino oltre ogni volontà egoistica, dove la presenza consapevole e la gestione delle forme pensiero si sincronizza in modo efficiente alla realtà che viviamo.

Questa capacita di percepire il momento presente, di ricevere e trasmettere consapevolmente immagini mentali oltre la personalità è in grado di creare un campo energetico univoco e un continuo scambio di informazioni armoniche privo di distinzioni tra realtà interiore e realtà esteriore.  
Il suono allora diviene prezioso strumento attivo nella creazione, in grado di sintonizzarci sulla frequenza creativa del presente escludendo naturalmente tutte le altre frequenze distorte senza opporre resistenza al ricordo ma riscrivendo un nuovo progetto rispondente alla necessità attuale e consapevole delle proprie risorse. Un ascolto attivo e trasformante che apre alla percezione oltre la linearità del tempo/spazio fino all'esistenza di più realtà contemporanee di cui questa potrebbe essere una delle tante conosciute e con cui attiviamo un continuo scambio non solo di informazioni ma anche di “reali“ Mondi paralleli ognuno con il proprio ordine armonico.

Proviamo a spiegarlo alla mente!!
Per realtà si intende tutto ciò che esiste in contrapposizione a ciò che si ritiene illusorio.

Perfetto se non fosse che conosciamo la realtà attraverso rappresentazioni mentali soggettive!

Dunque chi definisce cosa è reale e cosa illusorio? chi ci garantisce che la “nostra” realtà corrisponda fuori di noi a qualcosa di reale?

Secondo il filosofo George Berkeley non esiste una realtà indipendente dall'osservazione-percezione “esse est percipi”, dunque nel nutrire fiducia in ciò che percepiamo potenzialmente lo rendiamo reale.
Fidandoci della Coscienza intesa come potenziale assoluto non solo vediamo oltre le illusioni ma anche oltre le dimensioni. La Coscienza diviene così verità su tutte le Dimensioni, il filo armonico che collega tutti i Mondi paralleli e ci permette di esplorarli.
Ogni Dimensione si sviluppa attraverso differenti realtà che differiscono per il grado di frequenza nella misura armonica che ne definisce la creazione materiale, la massa risponde e si organizza su base geometrico/matematica rispondendo alla frequenza della dimensione a cui appartiene.
Una FORMULA ARMONICA che organizza la materia in modo efficiente, ovvero che organizza tutto ciò che esiste, e come abbiamo visto, tutto ciò che siete viene definito realtà! Seguendo questo filo logico possiamo dire che ogni dimensione ha una sua realtà organizzata da una frequenza di base che la rende stabile.

Nella Dimensione in cui “abitiamo” ora la frequenza sembra avere una lunghezza d'onda con una proporzione stabile intorno ai 7,23 cm, equivalente al suono OM, il suono dell'universo ....conosciuto!
In un percorso di conoscenza di Sè che porta ad una maggiore presa di coscienza, saliamo di frequenza e potenzialmente tocchiamo differenti piani dimensionali sintonizzandoci su differenti lunghezze d'onda. Più saliamo di frequenza e di coscienza più corte sono le lunghezze d'onda e naturalmente più veloce la quantità d'energia percepita, al contrario scendendo di frequenza e di coscienza il piano dimensionale che incontriamo avrà una maggiore lunghezza d'onda e una minore quantità di energia disponibile e dunque differenti organizzazioni geometriche della massa percepita e differenti realtà percepite.
La disposizione delle differenti Dimensioni può essere paragonata alla scala armonica musicale in cui per ogni scala esistono 12 armoniche maggiori e alla tredicesima armonica si attiva l'ottava successiva, simbolicamente ogni ottava è un universo da esplorare che crea un passaggio al successivo in un ordine infinito.

Questo è il motivo per cui durante un trattamento di Risonanza Armonica si attivano consapevolezze chiarificatrici che ci permettono di comprendere come riorganizzare la realtà. Durante un trattamento apriamo le percezioni a tutte le ottave dimensionali e questo ci permette di ricevere un infinito numero di informazioni tutte funzionali a rendere armonico questo piano della realtà e tutti i piani che compongono il Multiverso.
Apparentemente infinito, il nostro Universo in realtà è solo un segmento del Tutto, una piccolissima parte dove l’uomo fa la propria esperienza, credendola oggettiva, ma ora sappiamo che si tratta soltanto di una porzione soggettiva dell’intera esistenza che si riflette nell'iInfinito.

Come un musicista che suona una sola nota credendo che essa rappresenti la musica, la vera esistenza si snoda tra un Universo e l’altro ed il Suono il filo conduttore nella presa di coscienza dell'Multiverso ci apre l'accesso a infinite informazioni. Comprendendo la formula armonica che organizza la realtà rinasciamo al nostro essere eterno e assoluto attivandoci nella modalità che ci è più affine che sia  logico matematica o percettivo intuitiva sarà comunque funzionale alla sincronizzazione e creazione della realtà che Siamo.

Riconoscere e dare valore alla differenza tra coscienza e personalità senza schierarsi da un lato a dall'altro ma mantenendo una visione totale permette all'osservatore di rimettere ordine, di connettersi alla conoscenza della propria persona e questo avviene dopo aver scelto di sperimentare gli angoli più remoti di essa e solo allora permetterci di smontare la realtà a cui abbiamo creduto per crearne una nuova.





Nessun commento
WELCOME!
Benvenuto ad armonia
ISCRIVITI alla NEWSLETTER
armonia di Donatella Pederzoli
professionista di cui alla legge 4/2013
p.i 03431950363
armonia@armonia-life.com
via grande rosa, 399
41019 Limidi di Soliera (MO)

Torna ai contenuti